​L'iniziativa

“Soggiorno estivo terza età”, coratini in vacanza a Silvi Marina

Al viaggio possono partecipare gli uomini di età superiore ai 65 e le donne almeno 60enni. Dovranno presentare domanda entro e non oltre il 31 agosto 2017

Attualità
Corato sabato 12 agosto 2017
di La Redazione
Una coppia di anziani al mare
Una coppia di anziani al mare © n.c.

Una settimana a Silvi Marina, dal 9 al 16 settembre. E' questa la proposta che il Comune di Corato fa agli anziani della città, un “Soggiorno estivo terza età”.

Il "pacchetto" prevede il viaggio di andata e ritorno in autobus dal Comune di Corato alla struttura alberghiera; la sistemazione in un hotel 3 stelle con servizi privati; pensione completa con menu a buffet e bevande ai pasti; rinfresco di “benvenuto” e serata di “arrivederci”; animazione; servizio spiaggia comprensivo di ombrellone, lettino e cabina; accompagnatore in loco per l'assistenza durante l'intera durata del soggiorno. Gli spazi da vivere saranno tutti senza barriere architettoniche.

Al viaggio possono partecipare gli uomini di età superiore ai 65 e le donne almeno 60enni. Dovranno presentare domanda (usando questo modulo disponibile anche presso l'Ufficio Servizi Sociali, in via Gravina 132) entro e non oltre il 31 agosto 2017, all'Ufficio Protocollo del Palazzo di Città. Va consegnato inoltre un un certificato medico che attesti l'idoneità dell'anziano a partecipare al soggiorno marino.

Il costo complessivo del servizio è pari a 300 euro a persona in camera doppia e 380 in camera singola: l'importo dovrà essere versato direttamente alla direzione dell'hotel al momento dell'arrivo a Silvi Marina.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • "salvatore di gennaro" ha scritto il 12 agosto 2017 alle 11:45 :

    Temevo di leggere che il Comune avrebbe pagato per i meno abbienti: non che io sia un cinico o un egoista, ma è che, con i soldi "In nero" galoppanti, spesso viene favorito proprio colui che non merita. Invece plaudo incondizionatamente all'iniziativa. Comunque, se ci fosse un modo per verificare il vero stato di necessità di una persona (e solo l'abolizione della carta moneta, assieme alla determinazione di procreare con coscienza e maturità, potrebbero raggiungere tale scopo) sarei ben felice di contribuire economicamente a che qualcuno possa passare un momento di spensieratezza. Rispondi a "salvatore di gennaro"

Le più commentate
Le più lette