Ad organizzare i festeggiamenti è Confraternita di Maria Santissima del Monte Carmelo

Festa della Madonna del Carmine, le iniziative in programma

Oggi alle 20.30, in piazza Cesare Battisti, il concerto della Band Italiana. Domani dalle 20 la processione lungo il corso cittadino, alle 23 lo spettacolo pirotecnico in via Sant'Elia

Attualità
Corato sabato 15 luglio 2017
di La Redazione
La processione della Madonna del Carmine
La processione della Madonna del Carmine © n.c.

Un concerto in piazza questa sera, la processione, la banda e i fuochi domani. Così, anche quest’anno, a Corato si vivranno i festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine. Ad organizzarli è Confraternita di Maria Santissima del Monte Carmelo.

Alle 20.30 di oggi, in piazza Cesare Battisti, ci sarà il concerto della Band Italiana con Adriano Celentano Tribute live show e Renato Zero cover.

Domani invece si inizierà alle 8 con la prima Messa. Alle 11 invece inizierà la seconda celebrazione eucaristica che vedrà presenti le autorità civili e militari. A presiederla sarà Mons. Giuseppe Pavone, vicario generale della diocesi. A seguire, intorno alle 12, è in programma la “Supplica a Maria”.

Nel pomeriggio, dalle 19, per le strade della città si farà spazio la banda. Accompagnerà il percorso della processione con l'immagine della Beata Vergine lungo il corso cittadino. La giornata si concluderà alle 23 con lo spettacolo pirotecnico in via Sant'Elia, reso possibile grazie all’azienda Sethi.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • salvatore di gennaro ha scritto il 16 luglio 2017 alle 08:17 :

    E' impossibile, in una parte di Paese tradizionalmente religiosa, che possa emergere una singola voce laica. Ma, da studioso, non posso non notare la correlazione esistente, nel mondo intero, tra l'eccessiva religiosità, e l'arretratezza sociale, culturale, economica e politica, di quei Paesi interessati al fenomeno. Questo avviene perchè le varie confessioni spingono, implicitamente, ad un comportamento consono, solo in funzione del "premio finale". E tutto ciò che proviene da uno "stimolo" esterno difficilmente sentito, quasi mai è soddisfacente per la società e per il fine che si prefigge il credo stesso. Diverso è il caso di chi è predisposto intimamente ad accettare la fede: costui però, sentendosi appagato, solitamente si disinteressa di tutto il resto. A cominciare dalla politica. Rispondi a salvatore di gennaro

Le più commentate
Le più lette