Social

Corato - mercoledì 28 dicembre 2016 Attualità

Saranno anche ripristinati i marciapiedi maggiormente danneggiati e verranno create rampe per i diversamente abili. Inoltre si procederà al totale ripristino della toponomastica

Sistemazione delle strade interne, tutto pronto per appaltare i lavori

Un milione di euro per l’area compresa tra via Paolucci, viale Diaz, via Ruvo, la sede ferroviaria e la zona adiacente collocata tra la via Ruvo, via Montevideo, via Don Minzoni, via Quasimodo e via Teano

Buche nell'asfalto © n.c.
di La Redazione

Il progetto esecutivo per l’ammodernamento di una parte delle strade interne della nostra città è pronto per essere appaltato. Nei giorni scorsi è stato pubblicato sul sito ufficiale del Comune di Corato la lettera di invito alle aziende in grado di compiere questi lavori che verranno affidati tramite procedura negoziata, ex art. 36 co. 2 lett. c del decreto legislativo 50/2016.

Si interverrà nell’area racchiusa tra via Paolucci, viale Armando Diaz, via Ruvo, la sede ferroviaria e la zona adiacente collocata tra la via Ruvo, via Montevideo, via Don Minzoni, via Quasimodo e via Teano. Oltre a mettere in sicurezza la sede stradale delle aree maggiormente danneggiate, i lavori serviranno a ripristinare i marciapiedi maggiormente danneggiati e creare rampe per i diversamente abili. Inoltre si procederà al totale ripristino della toponomastica che al momento risulta essere illeggibile.

Il progetto esecutivo posto a base di gara è stato approvato con Determinazione Dirigenziale n. 134 del 06.07.2016, Settore IV - Lavori Pubblici (n. 983 del Registro Generale del 18.07.2016) del Comune di Corato. Il Responsabile del procedimento è il geometra Francesco Bosso, funzionario tecnico di ruolo del Comune di Corato.

Questi lavori trovano giustificazione nella situazione attuale della viabilità «che - si legge nella determina 134 - crea notevoli pericoli per la circolazione veicolare». La sistemazione delle strade punta a «salvaguardare la pubblica incolumità» ed eliminare i «contenziosi che continuano a pervenire a questa amministrazione». Perciò gli uffici del Comune hanno ritenuto «opportuno eseguire le opere di messa in sicurezza della sede stradale delle aree maggiormente danneggiate».

L’importo economico complessivo, compreso delle spese costituite dalle somme a disposizione dell’amministrazione delle imposte e degli oneri per la sicurezza, è pari a un milione di euro.

Per partecipare alla gara gli operatori economici concorrenti devono inviare, entro e non oltre le 13 del 18 gennaio 2017, la propria offerta telematica, tramite il Portale EmPulia. I giorno seguente, alle 9.30, avrà luogo la prima seduta pubblica per la procedura di aggiudicazione della gara.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
10 Commenti
  • Pasquale ha scritto il 28 dicembre 2016 alle 08:26 :
    Non ci posso credere!!! Finalmente vedremo piazza XI Febbraio completamente asfaltata....non vedo l’ora...
    Luciana ha scritto il 28 dicembre 2016 alle 09:22 :
    Mi auguro che finalmente venga asfaltata del tutto e nn con rattoppi via calatafimi che è tutta una serie di buche ...che danneggiano sia i pedoni che le auto che transitano..
  • Aldo da Milano ha scritto il 28 dicembre 2016 alle 08:57 :
    Ma veramente! !!!!cos’è il primo aprile! !!!speriamo sia tutto vero,ciao corato!!!
  • M.G. ha scritto il 28 dicembre 2016 alle 11:53 :
    Speriamo.....le zone citate sono un disastro. .......alcuni anni fa a via Castel Morrone rifecero solo alcuni marciapiedi. ........il resto ...è ancora li
  • aldoaldo ha scritto il 28 dicembre 2016 alle 11:56 :
    Spero che qualcuno controlli,che i lavori siano effettuati secondo le specifiche tecniche richiamate nel capitolato di appalto.Ritengo che ad oggi tutti i lavori non siano mai stati controllati.Non è possibile che le buche riparate dopo pochi giorni si ripresentano nelle stesse condizioni di prima.Non conosco il criterio per cui sulla stessa strada alcune buche vengono chiuse ed altre no.
    concetta Blescia ha scritto il 28 dicembre 2016 alle 14:59 :
    E le parallele di via Don Minzoni fino a Piazza Almirante sono state dimenticate?È vero, li è periferia , a pochi importa. È stato fatto qualche rattoppo ma ora è peggio di prima.
  • pasquale cannillo ha scritto il 28 dicembre 2016 alle 13:39 :
    sono contento ed al punto stesso invidioso perché il quartiere in cui abito da vent’anni è allo sfascio totale; parlo del quartiere compreso tra via spirito santo e via sanvito oltre le estramurale; chissà se sono a conoscenza( l’amministrazione) dell’incuria in cui versa il quartiere.spero nel buon Dio
  • Antonio Di Caterina ha scritto il 28 dicembre 2016 alle 22:46 :
    Ragazzi vorrei precisare di non abbandonare assolutamente Via GOLDONI, causa rotture ai pneumatici e sopratutto disagi spiacevoli a persone e BAMBINI che transitano da quella strada perchè situata vicino alla scuola. Sono anni che quella strada è in quelle condizioni, ma MAI nessuno e dico,MAI nessuno si è degnato di dare una sbirciatina a quella benedetta strada, pur essendoci state in precedenza, continue segnalazioni da parte del quartiere a chi di dovere. Spero tanto che il mio commento possa essere letto da chi di dovere,evitando cosi spiacevoli disagi. Grazie.
  • Francesco povia ha scritto il 29 dicembre 2016 alle 08:59 :
    Aggiungerei molte ma molte più strade per non dire tutta corato fa skifo!!!! Non si può camminare.no comment.invece di spendere soldi per il ponte e la festa del 31 in piazza, fate le strade che è meglio.poi per non parlare del servizio assistenza che riguarda i rifiuti...zero assoluto
  • Roberto Leone ha scritto il 02 gennaio 2017 alle 11:13 :
    Scusate ma le strade interne comprese tra via San Vito e Via Andria fanno parte di un altro Comune ? Guardate che anche da queste parti paghiamo la cosiddetta Tassa sui servizi Indivisibili, ed è inconcepibile che da oltre dieci anni non si fa nulla soprattutto tra Via San Vito e Via Spirito Santo. E’ una vergogna Sindaco !!!
Chiudi Non visualizzare di nuovo