martedì 24 luglio 2012 Cultura
Parte delle riprese saranno effettuate ad Altamura, tra i pendii caratteristici dell'Altipiano delle Murge

Il regista coratino Giuseppe Tandoi e l’attrice Claudia Lerro alle prese con “Giusta”

Una docufiction ispirata a Santa Giusta di Bazzano

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
Claudia Lerro
- Claudia Lerro © CoratoLive.it

Al via le riprese di "Giusta", una docufiction del regista coratino Giuseppe Tandoi, autore de "La città invisibile".
Protagonista femminile l'attrice Claudia Lerro, coratina anche lei, accanto all'abruzzese Andrea Bartolomeo.

 

L'opera è ispirata alla figura di Santa Giusta di Bazzano, considerata una delle prime evangelizzatrici dell'Abruzzo. Unita alla sua famiglia, si mosse dalla sua città d'origine, Siponto, l'odierna Manfredonia, per portare il messaggio cristiano nelle terre rimaste ancora pagane, oggi riconducibili alla provincia di Chieti e dell'Aquila. Venne per questo perseguitata e uccisa nella conca aquilana, nell'antica città di Forcona.

La produzione è affidata alla Esprit Film, con l'aiuto di una rete di tecnici e professionisti legati al territorio e con la collaborazione della Peperonitto Film.
Le riprese si effettueranno nell'aquilano fra Rocca di Mezzo, Stiffe di San Demetrio N.V., Bominaco di Caporciano e Prata d'Ansidonia, tra le stupende rovine di Peltuinum.

 

Parte delle riprese saranno effettuate ad Altamura, tra i pendii caratteristici dell'Altipiano delle Murge, splendido scenario per ambientare la partenza di Giusta per l'Abruzzo.

La storia di Giusta, liberamente romanzata in questo lavoro, è una delicata ma forte storia di Fede e Coraggio.
Recuperando l'immagine di Giusta si vuole contribuire a rilanciare l'immagine dell'Abruzzo e della Puglia dove le gesta della santa sono state vive e importanti.

Commenta la notizia

Non verranno convalidati i commenti che:

  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
2 Commenti
il 24 luglio 2012 alle 17:19
oloferne de rastignac
@ santarella marilena: no, non sempre , solo durante l’estasi.
il 24 luglio 2012 alle 11:33
SANTARELLA MARILENA
MA SANTA GIUSTA DI BAZZANO AVEVA GLI OCCHI TRUCCATI E IL GEL ALLE UNGHIE?? MA’....
{ "items": [{ "data_inizio": "2014/05/12", "data_fine": "2014/05/17", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/img/cornice_riccardo_e_lucia.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/Teatrificio22/timeline", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#ffffff", "top":"180" }] }