mercoledì 27 aprile 2011 Cronaca

Caccia al cinghiale con i "lacci", sequestrato un centinaio di "fili di ferro a cappio"

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
- ©

Sono rudimentali fili di ferro a cappio realizzati per catturare i cinghiali. In gergo si chiamano "lacci".

Ieri i forestali del comando stazione di Ruvo di Puglia ne hanno sequestrati ben 95 a ridosso dell’area archeologia di San Magno, nella porzione coratina del parco dell'alta murgia.

Durante una ricognizione in quella zona, gli agenti hanno visto i "lacci" legati alla base di numerose piante di roverella.

Ampia circa duemila metri quadrati l'area invasa dalle trappole, nelle quali erano già incappate due esemplari di canidi - una volpe ed un cane di piccola taglia - entrambi in avanzato stato di decomposizione.

Inutile dire che si tratta di congegni vietati, abusivi e pericolosi, subito rimossi e sequestrati dai forestali. L'ipotesi di reato è di «introduzione di "lacci" quali mezzi di cattura e per esercizio dell’attività venatoria con mezzi non consentiti nel parco nazionale dell'alta murgia».

Le indagini, avviate sulla base dei pochi elementi disponibili, al momento non hanno permesso l’identificazione dei responsabili.

Nell’immediato futuro saranno quindi intensificati i controlli nella zona per reprimere e prevenire questo genere di reato.

Commenta la notizia

Non verranno convalidati i commenti che:

  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
4 Commenti
il 27 aprile 2011 alle 17:54
PAPPAGA7
MA SE IN ITALIA NON VENGONO PUNITI I COLPEVOLI DI OMICIDIO, COME VOLETE CHE PUNISCANO IN MANIERA ESEMPLARE QUESTA SPECIE DI DELINQUENTI
il 27 aprile 2011 alle 16:43
pasqualelaterza
Questa è l'ennesima dimostrazione della crudeltà usata da questi trogloditi. Bravi i forestali che fanno ogni giorno il possibile per frenare questi attentati alla natura e agli animali.
il 27 aprile 2011 alle 14:58
vincesiempre
Processateli
il 27 aprile 2011 alle 10:31
ilbravo
Mi auguro che si riesca a risalire ai responsabili e che una volta presi vengano processati con pene esemplari!!!!!!!
{ "items": [{ "data_inizio": "2014/12/01", "data_fine": "2014/12/16", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Andria/cornice/img/zoo-skin-2.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/zoomarketssrl.corato?fref=ts", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#fff", "top":"170" }] } { "items": [ { "data_inizio": "2014/12/19", "data_fine": "2014/12/25", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/prenews/img/Alexart.jpg", "href_immagine": "http://www.alexart.net", "attivo":"si" } ] }
Chiudi Non visualizzare di nuovo