I dettagli sono stati annunciati ieri mattina nella sala verde del Palazzo di città

“Corato Music Square”, tutti i gruppi in gara

Gli sfidanti: i Dyno e i Les Zaraff il 27 luglio in piazza dei bambini, i Pasquale Lauriola Trio e gli Stories And Frames il 28 in piazza Principessa Margherita ed i Red Mosquito e i Brauns il 29 in piazza Gallo

Attualità
Corato venerdì 22 luglio 2016
di La Redazione
“Corato Music Square”, tutti i gruppi in gara
“Corato Music Square”, tutti i gruppi in gara © Forum dei giovani

È tutto pronto per la terza edizione del Corato Music Square, il contest nato per dare spazio ai giovani talenti e che ormai si è trasformanto in appuntamento fisso dell’estate coratina in grado di richiamare band da tutta la Regione.

I dettagli sono stati annunciati ieri mattina nella sala verde del Palazzo di città.

Quest’anno a sfidarsi in tre diverse piazze della città durante le serate di selezione saranno i Dyno e i Les Zaraff il 27 luglio in piazza dei bambini, i Pasquale Lauriola Trio e gli Stories And Frames il 28 in piazza Principessa Margherita ed i Red Mosquito e i Brauns il 29 in piazza Gallo.

I vincitori delle prime tre serate si sfideranno in piazza Sedile il 30 luglio: fra loro verrà scelta la band che aprirà il concertone di fine anno.

Svelata anche la giuria tecnica, del tutto rinnovata: Pierluigi Balducci, Aldo De Palma, Livio Minafra e Chef infatti saranno i giudici tecnici ed ospiti delle varie serate si avvicenderanno all’interno della giuria.

Riconfermati i presentatori: Rossella Cipri con gli speaker della web-radio “The Crazy Radio” impegnati in interviste tra la gente, la giuria e gli artisti in gara. Francesco Galassi, responsabile organizzativo nazionale della Rete dei Festival italiana, sarà nella giuria della finale.

Soddisfazione da parte del sindaco Massimo Mazzilli
«Corato Music Square non è semplicemente la conferma di un evento di grande successo, ma personalmente il mantenere una promessa che avevo preso con il Forum e con i giovani della Città affinché un’iniziativa come questa avesse avuto un seguito, semplicemente perché non è una delle tante rassegne di band locali ma una vera opportunità professionale per ciascuna di loro. La terza edizione si preannuncia ricca e, visti gli ottimi risultati della precedente, si pone sotto i migliori auspici».

Il commento del vicesindaco Francesco Scaringella
«La giuria tecnica che si è andata a comporre è di alta qualità, di artisti musicali del territorio, a conferma dell’attenzione che si è voluta riservare alle nostre forze culturali. La bellezza del "Corato Music Square" sta poi nel coinvolgere le piazze, anche le meno popolate, e farle vivere con la musica, con questa sfida che si preannuncia veramente ricca, anche grazie agli inediti che presenteranno le band: possibilità più unica che rara, visto che spesso si ripiega su cover. Spero che si sappiamo esprimere al meglio, regalando a Corato dell’ottima musica».

L’augurio dell’assessore alle politiche giovanili Zezza
«Sono veramente contenta di poter seguire l’organizzazione da quest’anno, dopo averlo apprezzato molto, precedentemente. All’evento musicale si è sposata una valorizzazione concreta dando possibilità di vincere la produzione di un disco, l’esibizione su palchi importanti come quello del concerto di Capodanno con artisti nazionali o al Festival Meidi di Faenza. Quindi non posso che dare il mio grande in bocca al lupo alle band partecipanti e vinca la migliore».

Il saluto del presidente del Forum, Luigi Menduni
«ll successo delle passate edizioni ed in particolare dell’ultima con la vittoria dei Vinyl Sins poi giunta all’emozionante apertura del concertone del 31 dicembre 2015 degli Stadio (poi vincitori del Festival di Sanremo) non può che portare bene di suo, come porta bene il Forum dei Giovani a detta di tutti gli artisti coinvolti nelle varie attività negli anni.

La presenza di band da tutto il territorio pugliese dà prestigio al Corato Music Square e premia l’impegno a renderlo una vera opportunità che apra garage e locali dove spesso provano questi nostri talenti e portarli su un palco, dargli valore e possibilità di creare un percorso con professionisti del settore. Ora tocca ai voti dei social network e della giuria tecnica giudicare i migliori di questa edizione. I motori sono caldi e sicuramente i giovani della Città non faranno mancare la loro attenzione».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette