E’ in arrivo la nuova edizione del Progetto Culturale “Il Caleidoscopio”

“Caleidoscopio” 2016, il tema è “Io servo”. Mercoledì la presentazione

Appuntamento alle 20.30 al RistoPub “Zinnannà”. A chiusura della presentazione, spazio alla musica dei Ground Control

Attualità
Corato lunedì 18 gennaio 2016
di La Redazione
Caleidoscopio 2016 © n.c.

E’ in arrivo la nuova edizione del Progetto Culturale “Il Caleidoscopio”. Ad annunciarlo è il coordinamento cittadino di Pastorale Giovanile con il Forum dei Giovani Comune di Corato, Il Teatro delle Molliche, La Compagnia del Canovaccio e l’Associazione Culturale “Vivere In”.

«Sulla base del successo e dell’entusiasmo della tre passate edizioni, in questa quarta edizione, patrocinata dal Comune - scrivono - proponiamo una serie di appuntamenti rivolti a tutti i giovani della nostra Città, senza alcuna distinzione di carattere religioso, politico, culturale. “Io servo” è la tematica che farà da filo conduttore agli incontri, con la volontà di soffermarsi sul valore sociale, etico, ecologico e introspettivo del servire».

Il programma del Caleidoscopio 2016 sarà presentato mercoledì 20 gennaio alle 20.30 al RistoPub “Zinnannà”. A chiusura della presentazione, spazio alla musica dei Ground Control.

«Vi anticipiamo - aggiungono - che abbiamo pensato di dare un timbro esperienziale differente agli eventi di quest’anno. Proprio per questo ricordiamo che sono già disponibili sulle pagine social del Caleidoscopio i bandi per cortometraggi “Servire a qualcosa – la cura della casa comune” e per componimenti poetici “Servire se stessi – la felicità”.

Le finalità de “Il Caleidoscopio” rimangono le stesse: la creazione di una rete di contatti e di collaborazioni tra i vari soggetti (istituzionali, associativi, ecclesiali) che a livello locale intervengono sul mondo giovanile; l’organizzazione di appuntamenti che incontrino l’interesse dei giovani stessi con uno stile di dialogo, di condivisione, non di contrapposizione, ma di ricerca di valori e posizioni condivisi; l’attivazione dei partecipanti, il coinvolgimento in prima persona nel dialogo e nell’esposizione di contributi personali nell’ambito degli incontri».

«Seguiteci anche su Instagram @ilcaleidoscopio e con gli hastag ufficiali #IlC4leidoscopio16 #guardacidentro oltre che sui rinnovati profili Twitter e Facebook» concludono gli organizzatori.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette