L'iniziativa mira a promuovere la cultura attraverso un metodo alternativo, che faccia maggiormente presa tra i giovani

Il 2 maggio #invadiCorato con il Forum dei Giovani. Il programma

Un’invasione pacifica portata a compimento smartphone e tablet. Sarà l'occasione perfetta per far conoscere al popolo dei social la bellezza della nostra città declinata in chiave storico-artistica, culturale ed enogastronomica

Attualità
Corato lunedì 27 aprile 2015
di La Redazione
Invasioni murgiane al palazzo De Mattis © n.c.

C'è una Corato nascosta, pregna di storia e dal fascino segreto che il Forum dei Giovani del Comune di Corato, in collaborazione con la Pro loco "Quadratum" ed il patrocinio dell'assessorato alla cultura, sono pronti a svelare in un modo davvero originale, trasformandosi in invasori digitali.

«Dopo il riscontro ottenuto con #LeinvasioniMurgiane, la più grande invasione a livello di superficie e di partecipanti del programma nazionale 2014 delle Invasioni Digitali, quest’anno - spiegano dal Forum - invaderemo Corato svegliando i suoi lati più sconosciuti, facendo parlare la sua pietra, la sua storia.

“#invadiCorato” è un'idea che nasce dall’entusiasmo dello space ambassador Aldo Roselli, presente nel calendario nazionale delle “Invasioni digitali” che stanno per compiere i primi tre anni di vita e che quest’anno sono patrocinate dal Ministero dei Beni Culturali. L'iniziativa mira a promuovere la cultura attraverso un metodo alternativo, che faccia maggiormente presa tra i giovani.

Sarà un’invasione pacifica perché portata a compimento con armi del tutto particolari, come smartphone e tablet. Sabato prossimo, 2 maggio, sarà l'occasione perfetta per far conoscere al popolo dei social la bellezza della nostra città declinata in chiave storico-artistica, culturale ed enogastronomica.

L'evento offrirà ai partecipanti una serie di possibilità uniche, come fare colazione nell'atrio di palazzo Gioia con bontà tipiche della Murgia o scoprire l'accattivante storia della Corato che non c'è più.

Guidati in un tour ricco di aneddoti e curiosità, appassionati di social network e curiosi affolleranno le vie del centro e si lasceranno prendere per mano in un viaggio fatto di colori, odori e sapori che solo Corato è in grado di restituire con la generosità della sua terra».

«Perché piazza Di Vagno è uno spazio vuoto? E ancora, cosa è venuto a galla dopo il restauro della chiesa di San Domenico?». Da queste due domande nasce l'invito del Forum «a registrarsi gratuitamente sul portale eventbrite.it e raggiungere piazza Sedile dalle 8.15 di sabato 2 maggio per fare il pieno di energia con una colazione in puro stile tipico murgiano e prima di partire, gambe in spalla, all'invasione di Corato».

Di seguito il programma completo:

Ore 08.15: Accettazione a piazza Sedile

Ore 09.00: Colazione Murgiana, atrio Palazzo Gioia e via Roma

Ore 09.30: La Corato che non c'è: Piazza del Popolo e la Chiesa del Monte di Pietà, via Mercato e via Galea. Partendo dal tema "La pala della Chiesa Monte Pietà e l’affresco nascosto Chiesa Cappuccini" i partecipanti potranno percorrere, via N. Bucci, corso Mazzini, via Roma, via Santa Caterina, larghetto e San Benedetto, san Domenico.

Ore 13.00: degustazione olio e vino “Terra Maiorum” - Museo della civiltà e del territorio

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette