giovedì 10 gennaio 2013 Attualità
"Vita da cani"

Occhi tristi e code che scodinzolano. Due passi nel canile comunale

Abbiamo visitato la struttura ubicata in Strada Esterna Posta Canale che ospita 150 cani di ogni specie e dimensione. Le cure e il cibo non mancano, ma servono anche tante carezze. Un aiuto arriva dai volontari

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
Occhi tristi e code che scodinzolano. Due passi nel canile comunale
- Occhi tristi e code che scodinzolano. Due passi nel canile comunale © CoratoLive.it

Trillo ed Imma si sono dati l’ultimo saluto dopo una vita trascorsa insieme. Tea ha appena trovato casa a Roma. Fulva, Bonnie e Lucky hanno fatto la loro prima passeggiata del nuovo anno.

E poi c’è chi non ha ancora un nome. O, forse, lo aveva prima di essere abbandonato magari dalla stessa persona che glielo aveva dato. Tanti musetti diversi e tante storie, quelle dei cani randagi ospiti del Canile Rifugio Comunale del signor Savino Patruno, curati e sfamati in attesa magari di una famiglia che li adotti, e coccolati qualche volta dai volontari del canile, che hanno preso a cuore tutti questi randagi.

Quello di Patruno, situato in Strada Esterna Posta Canale (una traversa di Via Santa Lucia) è uno dei due canili, presenti a Corato, detti “comunali” perché sovvenzionati in parte dal Comune a seguito di regolare gara d’appalto.

Il Rifugio è nato nel 2006 e dal 2007 ha l’appalto per il ricovero, la custodia e il mantenimento in vita di 160 cani randagi, oltre a fungere da canile sanitario del Comune di Corato. Qui (secondo la Legge Regionale n. 12 del 3 aprile 1995) avviene la prima accoglienza dei cani raccolti dalla strada dai servizi Sanitari della Asl (spesso a seguito di segnalazioni dei cittadini).

Se il cane raccolto risulta già iscritto all’anagrafe canina, si cerca di restituirlo al legittimo proprietario;  altrimenti è sottoposto ad eventuali cure e sterilizzazione, fornito di microchip e quindi iscritto all’anagrafe canina, per poi essere, se ritenuto idoneo, reimmesso nel territorio (come stabilisce la Legge Regionale n. 26 del 9 agosto 2006). Alcuni invece, se i veterinari della Asl non li reputano adatti al reinserimento , rimangono nei due canili, per i quali il Comune fornisce 1,55 euro più Iva al giorno per cane. 

Nel 2012 sono stati sterilizzati in tutto 122 randagi, dei quali 88 sono poi tornati nel territorio di origine e gli altri 34 sono rimasti nei rifugi, secondo i dati forniti dal dottor Santarella dell’Ufficio comunale Ecologia, Ambiente e agricoltura.

Attualmente il canile di Patruno ospita 150 cani, di ogni specie e dimensione. Le cure, la pulizia, lo spazio per muoversi e il cibo non mancano,  «anche se - afferma il signor Patruno - molti cani una volta giunti in canile si “deprimono”, si lasciano andare» e questo vale soprattutto per quei cani che erano abituati ad una vita domestica e all’affetto e alle carezze di una famiglia.

Basta farsi un giro per le gabbie del canile (o anche solo guardare la nostra galleria di immagini) per rendersi conto di quanti occhi tristi e bisognosi di affetto ci siano e di quanti cani si avvicinino festosi in cerca di carezze. Sono per lo più cani adulti, perciò l’adozione è per loro più difficile, data l’abitudine diffusa a prendere in casa i cani da quando sono cuccioli.

Un aiuto in tal senso arriva dai volontari, che si recano di frequente al canile portando alimenti, pane duro donato da alcuni panifici, abiti dismessi per rivestire le cucce e soprattutto amore e attenzione verso quei cani che si lasciano avvicinare e che hanno più bisogno di gesti affettuosi.

Volontari che cercano anche di trovare famiglie per alcuni dei cani, quelli ritenuti “adottabili” (perché sani e non pericolosi). A tal fine hanno anche creato la pagina facebook “Amici del canile comunale di Corato”, col quale cercano ulteriore solidarietà per tutti questi “musetti tristi e innocenti”. Spesso sono gli stessi volontari a segnalare la presenza per le strade di Corato di cani randagi che hanno bisogno di cure.

Così è avvenuto per Trillo, uno dei due cani che da anni stazionavano nei pressi delle rotonda di Via Castel del Monte (vicino al Jubilee), fatto ricoverare al canile da uno dei volontari, il signor Domenico Molinini, abituato a portare cibo e acqua ai due randagi, che aveva anche “battezzano” col nome di Imma e Trillo.

«La sera del 15 novembre pioveva a dirotto. Ho cercato come al solito Imma e Trillo, per dare loro un pasto caldo e nutriente.  Quella sera trovai Trillo disteso e immobile. Ho provato ad alimentarlo, usando un cucchiaio, ma non prendeva il cibo e, quando provava a sollevarla, la testa gli ricadeva. Ho telefonato alla Polizia Municipale che ha fatto a sua volta scattare immediatamente le operazioni previste in questo caso. Il Servizio Sanitario è prontamente intervenuto, Trillo è stato immediatamente visitato sul posto dal medico veterinario che ne ha disposto il ricovero.

Altrettanto prontamente è intervenuto il Sig. Patruno che ha prelevato Trillo che è stato ricoverato nel reparto sanitario del Canile Comunale di Corato, dove è subito iniziata per lui una terapia intensiva basata su antibiotici e cortisone.  Quando Trillo ha cominciato a stare relativamente meglio, adagiato in una cuccia, è stato messo fuori dal reparto, praticamente in totale libertà».

Purtroppo la storia di Trillo ha avuto un triste epilogo perché il cane non è riuscito a sopravvivere ma, per fortuna, non prima di essere riuscito a rivedere la sua Imma, anch’essa ricoverata per breve tempo al canile sanitario. Le tenere immagini che testimoniano la gioia per il reciproco ritrovamento sono presenti sulla pagina facebook, così come tante altre foto dei singoli cani del canile.

Sul sito sono anche pubblicizzate la varie iniziative portate avanti dai volontari, come quella in atto di raccolta fondi per effettuare il test per la leishmaniosi per 8 cani per cui è stata richiesta di adozione. 

Per chi voglia adottare un cane basta recarsi al canile, individuare il proprio preferito, farsi dare i dati del microchip e compilare apposita richiesta (scaricabile anche dalla pagina facebook del canile) da consegnare all’Ufficio Protocollo del Comune di Corato. 

Dai volontari apprendiamo che spesso è più facile trovare famiglie adottive nel centro e nord Italia che qui in zona.

«Siamo sicuri - dice Emanuela - che ci sono anche qui a Corato o nelle vicinanze tante persone di cuore disposte ad accogliere questi sfortunati randagi. Perché acquistare cani di razza se si possono adottare tanti meticci altrettanto belli e affettuosi, già sterilizzati e dotati di microchip? Vi invitiamo al canile, per rendervi conto di persona».

Il canile è aperto lunedì, mercoledì e venerdì dalla 10 alle 12, anche solo per portare cibo (croccantini, scatolette, pane duro), trucioli di segatura o perché no, soprattutto amore e carezze.

Commenta la notizia

Non verranno convalidati i commenti che:

  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
60 Commenti
il 17 novembre 2013 alle 22:41
giuseppe ciampolillo
Esiste in Corato il canile "OASI" di Salerno Francesco. Mi dite, cortesemente e con la massima consentita urgenza, il suo nr. telefonico. Un cane cui tengo è stato "accalappiato" a Candela e portato colà. Grazie per l-aiuto e le informmazioni.
il 14 giugno 2013 alle 14:47
pasquale abbattista
chi parla male dei cani è sicuramente peggio di loro, io ho avuto la fortuna di avere 2 cani splendidi, sicuramente migliori di certe persone........ vergogna a ki maltratta e abbandona gli animali.......meriterebbero di non essere mai nati, persone insignificanti e spregevoli, w gli animali. abbasso certi diciamo esseri umani.
il 13 gennaio 2013 alle 18:50
a mia insaputa
Daccordo al 100% con MAESTRO MOLININI! Gentile Hello Spank posso assicurarti di aver avuto il piacere di aiutare diverse persone in difficoltà, ma sai che alcune di loro, non hanno avuto nemmeno la decenza di regalarmi un GRAZIE!? (fortunatamente una piccolissima minoranza) Un grazie non costa nulla! Molto spesso ho la convinzione che gli animali siano meglio delle persone.
il 13 gennaio 2013 alle 13:28
maestro molinini
è giusto che ci sia ANCHE gente che si occupi di case di riposo, poveri, uomini, donne, bambini, ecc. ognuno si occupi di ciò che preferisce senza INSULTARE chi si occupa di altro. purchè si faccia tutti del bene, senza rivalità tra noi stessi e tra categorie scelte a cui dedicare questo bene ... non mi risulta che se c’è stato un articolo sulle case di riposo, gli animalisti hanno insultato i volontari che aiutano gli anziani. invece il contrario accade. perchè? perchè gli animali sono discriminati xkè tali, gli anziani no, per mero buonismo. io predico pace, ognuno aiuti chi vuole, e se non volete aiutare nessuno (animali o persone che siano) abbiate il buon senso di tacere invece di fare sempre polemiche sterili fini a se stesse che dimostrano solo che non avete voce in capitolo su nulla nella vostra vita frustrante, e venite queindi qui a sparare facili sentenze. riflettete e fatevi promotori di AMORE. ciao
il 13 gennaio 2013 alle 12:00
hello spank
Avanti pulite il sederino ai vostri cani, e abbandonate le persone anziane nelle case di riposo! Qui c’è gente con problemi molto seri e voi state a pensare ai cani. Vergogna! Vergogna! Saluti da Sgarbi.
il 11 gennaio 2013 alle 16:39
evie 78
si parla solo per dar aria alla bocca...chiedo solo che chi non è interessato all’argomento può passar oltre, a leggere sempre le solite notizie..che oramai non fan nemmeno più notizia. non capisco le tante polemiche su questo argomento, c’è tanto altro di cui polemizzare in questo mondo...
il 11 gennaio 2013 alle 16:16
ekke duepalle
cara EVIE 78, il tuo ragionamento assomiglia molto a quello che si faceva nella PRO JUVENTUTE, nella civilissima Svizzera dai primi del 900 fino al 1980 circa. Anche quello veniva considerato un atto di amore... vuoi sapere di che cosa si tratta? se ci fosse qui il mio amico Vittorio Sgarbi ti urlerebbe "STUDIA, INFORMATI, VAI A STUDIARE, CAPRA!!!" ,ma io che sono una persona mite semplicemente ti consiglio di andartelo a vedere da te per non rovinarti la sorpresa. e ricorda che anche quello, aberrante, veniva considerato un atto di amore. ciao !
il 11 gennaio 2013 alle 16:11
gatto silvestro
ABBASSO I CANI, VIVA I GATTI !!!
il 11 gennaio 2013 alle 13:18
carlo roselli
sono d’accordo con il commento N. 43, il detto dice: meglio avere un cane come amico che un amico cane.
il 11 gennaio 2013 alle 12:44
Felice G.
ma tutti sti beati ignoranti che pensano che i cani siano sudici e portatori di peste.. io fossi in voi mi chiederei anche se le persone a cui stringete abitualmente le mani se le lavino accuratamente ... perchè mi sa che gli esseri umani diversamente dai cani di porcherie ne fanno di più
il 11 gennaio 2013 alle 12:29
michele ta
corato ed i coratini...gente sporca ed arrogante, sto legendo i vostri commenti e sono corativo ma mi vergogno di appartenere a questa societa’...e chi scrive possiede i cani...
il 11 gennaio 2013 alle 11:53
asmllllaaa asmla
non si tratta di intolleranza, ognuno di noi ha le proprie priorità giuste o sbagliate che siano non sta a noi definirlo! amo gli animali (il mio cane non è castrato) e a prescindere da questo quando ho del tempo libero vado ad allenare calcio agli orfanelli ospiti di una struttura! QUI L’ARGOMENTO E’ IL CANILE
il 11 gennaio 2013 alle 11:51
evie 78
allora voglio solo puntualizzare due cose: 1) è chi non ama i cani che ha scritto cose ingiuriose, NOI non abbiamo offeso nessuno 2) sterilizzare è un gesto d’amore perchè oltre ad evitare cucciolate indesiderate che poi magari vengono abbandonate chissà dove alimentando il fenomeno del randagismo e tutto ciò che ne consegue, si evitano vari tipi di tumori e patologie al nostro amico a quattro zampe! ecco perchè io dico sempre che prima di parlare, dovremmo contare fino a dieci e soprattutto documentarci. Un grazie va a chi vorrà interagire con noi tramite la nostra pagina fb su citata.
il 11 gennaio 2013 alle 11:05
ekke duepalle
madonna mia, quando si parla di cani il popolo della tastiera si scatena...io non amo i cani ma nemmeno li odio, ma quanta intolleranza hanno questi animalisti verso chi non la pensa come loro...e pensare che il loro primo gesto di amore verso i loro cuccioli sia quello di castrarli o sterilizzarli... se io fossi un cane chiederei al mio padrone di amarmi un pò meno e di tenere le mani lontane dalle mie gonadi. P.S. mai visti 50 commenti quando si è parlato di volontariato negli ospizi o nelle strutture per disabili...questo spiega quali sono le priorità per la nostra specie.
il 11 gennaio 2013 alle 11:04
bene bene
Gent.mo Gianni Degen, anche io dopo aver accarezzato il mio cane che so essere pulito, vado sempre a lavarmi le mani... è giusto dare la possibilità ai bimbi di giocare con gli animali, ma è altrettanto giusto avere buonsenso, se parliamo di pulizia! dire ad un bambino non toccare il cane con tono minaccioso, vale a dire che per tutta la sua vita probabilmente, non vedrà gli animali di buon occhio, e nella peggiore delle ipotesi lo porterà a maltrattare qualche animale, perché insensibile ed incapace di capire che ha a che fare con esseri viventi. Inoltre grazie agli animali esistono delle potenti terapie riabilitative come la PET therapy! Non diciamo cavolate e non generalizziamo! Gli animali sono un dono di DIO e se fossero stati un male non credo che ne avremmo usufruito noi stupidi animali umani. Il mio cane lo tratto da cane! gli eccessi non vanno bene..
il 11 gennaio 2013 alle 10:18
gianni degen
avete mai sentito parlare di Echinococco? informatevi, sudicioni, e lavatevi; far stare poi un bambino piccolo vicino a dei cani poi è semplicemente da irresponsabili: ma quante volte è successo che il cane abbia morso un bambino perchè percepito come minaccia alla propria territorialità?
il 11 gennaio 2013 alle 08:44
Vincenzo Dante
Mai nessuno è morto di pelo di cane io ho due trovatelli in casa e se ci fosse lo spazio ne terrei pure dieci a ho una bambina di 10 mesi che gioca con loro grazie e prendete i cani dalla strada o dal canile non comprate cani perché chi ne fa solo un commercio lo si fa fare da chi ci lavora
il 11 gennaio 2013 alle 06:14
Anto gra
Chi non ama gli animali non ama se stesso i veri animali siamo noi umani e più conosco gente più amo i cani
il 11 gennaio 2013 alle 01:57
ro luna
Io è meglio che non parlo.....alcuni commenti mi danno ai nervi....ma quante gente sporca (nel vero senso della parola) e cattiva c’è in giro?!? poi proprio chi ha detto che schifo, gli animali sono sporchi sono i primi ad essere l’ Z-ZUS! Io senza il mio amore non ci so stare...e dopo 4 anni di baci e coccole sono ancora sana e salva,ho solo il cuore un pò crepato ma perchè scoppia d’amore! e sono cresciuta con altri cani...quindi gianni DEGENERATO vatti a fare un giro va per non dire altro...e stammi lontana che non sei degno!
il 10 gennaio 2013 alle 23:23
gianni degen
signor bene bene, anche io a mio figlio insegno a non accarezzare i cani, così come gli insegno a non raccogliere oggetti da terra, a non portarsi alla bocca le mani sporche e a lavarsele spesso; la informo di una cosa che forse non le è nota: gli animali sono sporchi; li può lavare quanto vuole ma saranno sempre potenzialmente sporchi; in particolare i cani; lo sa che annusano e leccano l’urina dei loro simili? e pensare che c’è gente che poi si fa leccare in faccia dai cani, ma che schifo!!!
il 10 gennaio 2013 alle 22:39
no comment .
Quanta repressione e frustrazione leggo in alcuni commenti...forti solo dietro i monitor..che pena.
il 10 gennaio 2013 alle 22:37
no comment
Hello Spank e Controcorrente, che dire...siete senza speranze! io ad esempio, metterei volentieri a vita nei canili ’’persone’’ come voi e metterei i Cani nelle vostre case a calduccio ed ad abbuffarvi.
il 10 gennaio 2013 alle 20:42
score gino
chiudiamo il canile e apriamo un centro scommesse!! che è meglio...
il 10 gennaio 2013 alle 20:11
Maria Rosa Dentamaro
Brava Marzia era ora che Corato Live si occupasse di cani da salvare. Il lavoro dei volontari è prezioso ma un canile deve essere di passaggio non un carcere a vita. Spero che il contributo del tuo giornale letto da centinaia di coratini possa convincere le famiglie ad una adozione del cuore. Specie in questo periodo invernale freddo, per tutti. Mi permetto di chiedere una cortesia. Marzia puoi scrivere qualcosa sulla caccia ? Il rimbombo delle cartucce sparate in campagna mi fa sempre raggelare il cuore e mi chiedo quando avrà fine il periodo "legale" di assassinio di poveri e innocenti volatili. Grazie per la sensibilità.
il 10 gennaio 2013 alle 19:41
anto 90
che dirle Sig. Molinini Domenico apprezzo tantissimo il suo commento e spero che al mondo ci siano sempre più persone che la pensano come noi. Saluti
il 10 gennaio 2013 alle 19:39
maestro molinini
il guaio della bontà degli animalisti è che generano con tale propaganda rabbia negli antianimalisti, che spesso "si vendicano" con atti contro gli animali quasi per compensare il carico di bene che i volontari gli danno. O perchè a livello preventivo credono di poter rimediare ai danni che i randagi potrebbero far loro. Ecco, questi articoli meravigliosi sono un’arma a doppio taglio. pubblicizzano il fenomeno e rendono sensibili gli animi predisposti ad esserlo, tanto chi lo è già non lo diventa. ma indispettiscono ulteriormente chi magari sta a cuccia ma è predisposto alla cativeria verso gli animali, laddove magari senza l’articolo il fuoco brucerebbe solo silenziosamente sotto la cenere senza far male a nessuno.
il 10 gennaio 2013 alle 19:19
n. malcangi
tempo fa vidi a Striscia che parlavano degli avanzi che rimangono la sera in pizzeria cioè non di roba smangiucchiata da buttare in spazzatura ma proprio di pizze focacce rosticceria varia non toccate rimaste invendute che per legge dicevano va buttata perchè non può essere conservata per il giorno dopo, e infatti suggerivano di portarla alle mense dei poveri o della Caritas, perchè basta riscaldarle e si possono mangiare; forse Contro corrente parlava di questo
il 10 gennaio 2013 alle 19:17
bene bene
chi non ha mai avuto un cane non può’ capire... poi l’ignoranza fa il resto!! mi è capitato di vedere un genitore che dice ad un bimbo piccolo di non accarezzare il cane perché è sporco!! mi fa prima ridere e poi successivamente pena. (ma cosa insegniamo ai nostri figli? poi ci chiediamo perché c’è gente che non capisce e non apprezza ) giusto per citarne due: Non giudico le persone solitamente, ma sto ad osservare attentamente come trattano gli animali, cio’ dice molto su come sono. Stephen Littleword; C’è nell’uomo un soffio, uno spirito che assomiglia al soffio ed allo spirito di Dio. Gli animali non ne sono privi. Papa Giovanni Paolo II
il 10 gennaio 2013 alle 18:47
domenico molinini
Quella del guinzaglio poi, mi permetta, è una vera e propria caduta di stile (ma sono sicuro che anche lei se ne sia accorto, anche se troppo tardi: questo è il guaio di quando si scrive e nemmeno io sono esente dall’incorrere in tali frangenti). Il guinzaglio nessuno lo metterebbe mai a un amico e i cani vanno portati al guinzaglio per tutta una serie di regole sociali e preventive a favore anche del cane stesso: basti pensare alla pericolosità del traffico in città. Che dirle? Di sicuro non l’ho convinta. Mi consola che lo Stato, a prescindere dal colore politico dei governi che si sono succeduti, ha sempre più adottato provvedimenti in linea con quelli europei nei confronti degli animali, mostrando così un sempre maggiore senso di consapevolezza civile e allo stesso tempo umana.
il 10 gennaio 2013 alle 18:35
domenico molinini
Una osservazione che mi viene di fare (ce ne sarebbero tante, per cui andrò alla rinfusa) è quella che il Signor Contro Corrente a un certo punto del suo intervento scrive: "...inoltre, IO non sono una persona ignobile e senza cuore, anzi chi mi conosce mi giudica generoso e disponibile, e il mio lavoro mi porta ad aiutare le persone; LE PERSONE, appunto; l’affetto diamolo prima di tutto alle persone; ma forse c’è chi preferisce un cane per amico perchè può mettergli il guinzaglio..." Chi la legge, Signor Contro Corrente, non la conosce, fatti salvi coloro che, parenti o amici, sappiano del suo pseudonimo. A noi, pertanto, non è dato sapere della sua nobiltà d’animo che, tuttavia, personalmente ritengo di non aver messo in dubbio e che mi permetto di suggerirle di non mettere in campo, quasi lei temesse potesse essere confutata. Cosa le faccia supporre, poi, che, chi ami gli animali, ipso facto non ami le persone, non lo comprendo. (segue)
il 10 gennaio 2013 alle 18:23
domenico molinini
Gli avanzi di cibo, per legge, e ancora prima che per legge per mero senso di igiene e di rispetto verso le persone, alle persone non possono essere dati. Non devono essere dati. Per gli indigenti si promuovono raccolte di alimenti integri, sani, organoletticamente ineccepibili e, perché no, anche saporiti per quelli che in linea di massima sono i gusti più diffusi. Ergo, le pizzerie non possono mandare i ritagli di pizze e focacce, freddi e smangiucchiati ai "poverelli", mettendo così in pace le coscienze di chi non si guarda mai dentro e trova comodo fare il predicozzo a chi raccoglie avanzi per cani e gatti randagi, indicando che ci sono gli indigenti che hanno la precedenza! Ci sono pensionati, che per tenere con sé un quattrozampe, fanno grandi rinunce: commentando la crisi, ne ha parlato diffusamente proprio uno degli ultimi TG della Rai di fine anno, proprio a indicare come, grazie a Dio, ci sia amore verso gli animali. (segue)
il 10 gennaio 2013 alle 18:07
domenico molinini
Non mi illudo di appianare la diatriba che da sempre, nei paesi meno civili, separa, a volte marcatamente, coloro che rispettano gli animali, coscienti più o meno del loro essere "esseri senzienti", da coloro che, non provando tale sentimento, fanno ricorso a rimandi del tipo di quelli invocati dal sig, Contro Corrente (mi spiace dovermi accontentare di uno pseudonimo per citare una persona che, pure, ha una sua identità. Una persona che conoscerei volentieri, poiché sono certo che dialogando riusciremmo a trovare un punto di incontro). Non mi pronuncio invece sul commento di Hello Spank che si è denominato (denominata?) come il personaggio di un cane in un noto cartone animato. Non voglio nemmeno sperare nel valore della lezione che, a prescindere dall’essere o non essere cristiani, ci ha dato Francesco d’Assisi. Sarò, quindi, più pragmatico. (segue)
il 10 gennaio 2013 alle 17:49
anto 90
contro corrente, hello spank e gino score SEMPLICEMENTE RIDICOLI!!!
il 10 gennaio 2013 alle 17:33
Gino Score
Appoggio al 100% Contro corrente e hello spank, condivido le vostre idee
il 10 gennaio 2013 alle 17:32
Antonella Dib
Hello spank, pur tu mo??? E ceccòs!!! :D ....E comunque dallo SCHOK non ci si può riprendere. Semmai dallo CHOC o SHOCK, ammesso che lo sia e che lo si voglia.
il 10 gennaio 2013 alle 17:30
evie 78
ora capisco perchè il mondo va a rotoli.....poveri noi...quanta poca sensibilità verso chi è in difficoltà (cani o persone che siano per me è uguale)...perchè chi è volontario lo è verso gli animali e anche verso i meno abbienti!....con avanzi di cibo intendo cibo che la gente non può mangiare....croste di pizza, avanzi dai piatti dei clienti, pane raffermo....vogliamo dare questo da mangiare a chi è povero??????
il 10 gennaio 2013 alle 17:27
Antonella Dib
E, per concludere, da neo-volontaria animalista convinta, inviterei tutti a fare sì delle adozioni, ma a patto che siano RESPONSABILI. Affidare un cane a chiunque è molto pericoloso e può successivamente creare gravi danni all’animale come alla persona. Adottare significa anche doversi sobbarcare oneri e onori dell’adottato! E’ bene ricordarlo sempre, onde evitare spiacevoli episodi con cui ho modo di interfacciarmi quotidianamente. Quindi adottate sì, svuotate i canili sì, ma solo ed esclusivamente con ADOZIONI RESPONSABILI. Per il bene di Contro Corrente e di tutti, animali e persone.
il 10 gennaio 2013 alle 17:26
anto 90
ma che buffone il nostro CONTRO CORRENTE si permette di fare bau bau ma che commenti a fare non ti rendi conto che sei solo ridicolo?!?!?
il 10 gennaio 2013 alle 17:23
hello spank
I Cani son cani e vanno trattati da cani! Riprendetevi dallo schok
il 10 gennaio 2013 alle 17:19
contro corrente
EVIE78, che vuoi rispondere? non è questione di intelligenza ma di mancanza di argomentazioni! provocazioni? ho detto che è meglio che una pizzeria porti gli avanzi ad una mensa dei poveri piuttosto che ad un canile come da te suggerito; ho detto che i proprietari di cani devono preoccuparsi che il loro animale non disturbi il vicinato e non morda nessuno; ho detto che chi ha un cane forse può permettersi di mantenerlo e quindi può pagare una tassa; ho detto che i cani sono animali e non essere umani, o "bimbi"; ho detto che dobbiamo cercare soprattutto di avere amici con cui parlare piuttosto che "amici" che ci rispondono abbaiando; cosa c’è di sbagliato in questo? ma si sa, non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare; bye bye, anzi, bau bau
il 10 gennaio 2013 alle 17:15
evie 78
voglio chiarire una cosa....nessuno ha mai detto che chi acquista un cane di razza non ama gli animali, l’articolo giornalistico ci porta a capire che quando si vuole un cane per la vita non bisogna necessariamente acquistarlo, se non si hanno particolari esigenze se ne può prendere uno dal canile e farlo felice! cmq invito voi tutti che leggete a farvi un giro in canile senza entrarci con tanti pregiudizi!
il 10 gennaio 2013 alle 17:13
Antonella Dib
4.ti garantisco che difficilmente chi ha l’animo buono è sensibile esclusivamente alle problematiche riguardanti gli animali.te lo garantisco.conosci i volontari e poi ne riparliamo.5.la museruola,bè,secondo me dovrebbero indossarla alcune persone per evitare che sparino corbellerie a ruota libera piuttosto che quelle povere bestie.6.l’aggressività di un cane è comunque legata al tipo di ambiente in cui l’animale è immerso e al tipo di educazione che esso riceve.7.razza o non di razza,un animale cane o gatto che sia non è un bene di lusso.i figli, le persone, lo sono?non mi pare.quindi lasciamo stare anche il discorso sterile sulle tasse.
il 10 gennaio 2013 alle 17:12
Felice G
Contro Corrente ... vai a schiacciare i ricci
il 10 gennaio 2013 alle 17:07
anto 90
ma che persona simpatica che è questo CONTRO CORRENTE mi auguro soltanto che lei stia scherzando e se così non fosse lei andrebbe rinchiuso da qualche parte e non di certo in un canile perchè per lei sarebbe troppo. il cane è veramente il miglior amico dell’uomo e averne uno è un dono che non tutti si meritano e in quanto al rapportarsi con le persone beh le dico che una cosa non esclude l’altra si possono aiutare entrambe e può starne certo che chi è sensibile nell’aiutare gli animali lo è altrettanto se non di più nell’aiutare le persone. Saluti
il 10 gennaio 2013 alle 16:59
Antonella Dib
contro corrente,ti sei inimicato parecchi utenti,a quanto vedo...premesso che ognuno è libero di pensarla come vuole,vorrei puntualizzarti alcune cose.1.il randagismo si può combattere.abbiamo tutti i mezzi per farlo.il più delle volte ci manca solo una"predisposizione mentale"alla risoluzione(sterilizzazione in primis).2.non venirmi a dire che i canili non sono delle carceri,perchè anzitutto vuol dire che non hai mai avuto a che fare con certe realtà e poi vorrei vedere te o qualsiasi essere vivente rinchiuso in un minuscolo spazio vitale.3.gli animalisti,NOI animalisti,lobby o non lobby,ci facciamo portavoce di chi una voce PURTROPPO non ce l’ha e il più delle volte è costretto a subire ingiustizie solo perchè"è un animale".fattene una ragione,qualcuno deve pur farlo.
il 10 gennaio 2013 alle 16:46
bene bene
Non scagliatevi sui cani di razza!! Il cane va scelto anche in base alle proprie esigenze ed ai suoi comportamenti. Dire che chi sceglie un cane di razza non ama gli animali è una grande bufala! sono un felice possessore di un cane di razza, e direi che dei cani di razza si sa quasi tutto su abitudini e comportamenti, per cui la scelta diventa facile soprattutto in base alle proprie esigenze. Prendere un meticcio come cane da compagnia va bene al 100%, ma se una persona deve valutare anche altro puo’ affidarsi solo alla fortuna, o ad un opportuna rieducazione (ma se un cane è vivace non c’è nulla da rieducare). Se voglio un cane da guardia prendo un doberman o un corso ecc, se sono un giocherellone, prendo un jack russel ecc, se voglio un cane tranquillo prendo un bulldog inglese che dorme 25ore su 24 , se amo e vivo vicino al mare o un lago o fiume che sia prendo un labrador.. sicuramente si crea una sinergia tra padrone e cane, e anche gli abbandoni non esisterebbero più
il 10 gennaio 2013 alle 16:23
evie 78
CONTO CORRENTE......non ho parole, da persona intelligente non rispondo nemmeno alle tue provocazioni, con gente come te bisogna solo far finta di essere sordi. Una cosa ti chiedo: entra in un canile! e poi forse ne riparleremo...
il 10 gennaio 2013 alle 15:46
mary cordarone
Signori,quando decidete di allargare la famiglia,ricordate SEMPRE di METTERE IL MICROCHIP.questo piccolo marchingegno,ha fatto si ke proprio oggi ho potuto riabbracciare il mio piccolo "bimbo"di 16 anni,dopo 10giorni di ricerche in tutti i terreni limitrofi alla mia abitazione.alla fine dov’era?Al canile di Patruno.RICORDATE anke di DENUNCIARE alle forze dell’ordine lo smarrimento del nostro Amico,cosi con il microchip e la denuncia riavrete immediatamente il vostro "figlioletto"
il 10 gennaio 2013 alle 15:37
pietra azzurra
Io personalmente ho adottato un cagnolino (non di razza) circa un anno fa quando aveva solo 2 mesi, ora ha più di un anno e fa una vita da umano e non da cani com’è! E’ carinissimo e in confronto a certe persone come "Conto Corrente" è molto più consolatore per i problemi che la vita di oggi ci pone. Ed è proprio vero che il miglior amico dell’uomo è il cane, in certi momenti la sua compagnia fa molto!!
il 10 gennaio 2013 alle 15:17
contro corrente
e poi che esagerazione definire carcere un canile; e dove dovrebbero stare i randagi? il randagismo è un problema! i randagi spesso sono aggressivi, specie se affamati, se in branco e di notte; e non si può fare niente, almeno finchè qualcuno viene morso; ma insomma, volete smettere di trattare gli animali come se fossero persone? inoltre, IO non sono una persona ignobile e senza cuore, anzi chi mi conosce mi giudica generoso e disponibile, e il mio lavoro mi porta ad aiutare le persone; LE PERSONE, appunto; l’affetto diamolo prima di tutto alle persone; ma forse c’è chi preferisce un cane per amico perchè può mettergli il guinzaglio
il 10 gennaio 2013 alle 14:58
Antonio Diaferia
i cani sono cani ed in quanto tali animali meravigliosi. non capisco però l’accanimento verso i cani di razza.sono cani anche loro! magari è un pò da folli essere disposti a spendere tanti soldi per prendere la razza alla moda. ma che colpa n ha il cane? l’importante è che gli venga dato affetto! e poi con le razze si selezionano anche degli atteggiamenti o delle predisposizioni che sono imprescindibili in determinati usi. un volpino non me lo vedo a fare il cane pastore! i pastori, i bracchi, i segugi, i retriver hanno caratteristiche che i miticci non hanno. invece l’amore, la compagnia e la fedeltà è comune a tutti cani, meticci o puri che siano! questo si deve considerar quando si sceglie un amico!
il 10 gennaio 2013 alle 14:54
contro corrente
X EVIE 78, che scrive "appello a panifici, ristoranti, sale ricevimenti, attività di alimentari e quant’altro...quanta roba avanza o scade e va a buttare??? doniamo il tutto ai pelosi in canile" IO INVECE DICO donate alle persone povere prima che agli animali!!! è questo il problema di VOI animalisti, vi preoccupate più degli animali che delle altre persone; siete diventati una lobby; basta vedere cosa è successo con le nuove leggi sugli animali in condominio; per non parlare dei proprietari di cani di grossa taglia che li portano a spasso senza museruola, o che consentono ai cani di abbaiare di continuo disturbando il vicinato; e chi possiede un cane paghi una tassa!
il 10 gennaio 2013 alle 12:50
evie 78
@contro corrente....non ho parole, una persona senza cuore!!!! Spero ce ne siano pochi come te sulla faccia della terra!!! Nella nostra vita facciamo cose molto più futili che aiutare dei poveri cani che non han colpe e sono in ..carcere!! Ultimamente per Corato vedo molta gente che passeggia con un cane, evitare di acquistarlo e prenderlo in canile GRATIS aiuta anche le nostre tasche!!! I cani di razza sono molto più delicati sia nell’alimentazione che nelle cure rispetto ai meticci, lo sapevate?
il 10 gennaio 2013 alle 12:45
el guerrero
caro contro corrente mi fai veramente pena!!!! se nn te ne freca niente degli animali non leggere neanche questi articoli.
il 10 gennaio 2013 alle 12:43
ket suicide
Caro contro corrente, meglio preoccuparsi dei cani che di gente ignobile come chi partorisce pensieri simili ai tuoi.
il 10 gennaio 2013 alle 12:26
Kyra ki
I miei occhi si riempiono di lacrime vedendo questi occhietti dolci e innocenti :( NON COMPRATE CANI DI RAZZA!!!! ANDATE NEI CANILI E ADOTTATE QUELLE ANIME INNOCENTI CHE HANNO BISOGNO DI TANTO AMORE..SE POTESSI, ADOTTEREI TUTTI GLI ANIMALI DEL MONDO!
il 10 gennaio 2013 alle 11:58
contro corrente
ma figuriamoci se con tutti i problemi che abbiamo dobbiamo stare a preoccuparci anche dei cani...
il 10 gennaio 2013 alle 11:58
evie 78
Ragazzi non vediamo il canile come un luogo chiuso, il sig.patruno è molto disponibile; andiamo a scegliere lì il nostro compagno x la vita! appello a panifici, ristoranti, sale ricevimenti, attività di alimentari e quant’altro...quanta roba avanza o scade e va a buttare??? doniamo il tutto ai pelosi in canile, così che non si cibino solo di crocchette! grazie di cuore!
il 10 gennaio 2013 alle 10:40
abc def
Appello a tutti i coratini: per chiunque volesse dare una mano al canile, il volontariato è sempre ben accetto, anche solo per far fare una bella passeggiata al guinzaglio agli ospiti pelosi! Grazie.
il 10 gennaio 2013 alle 10:13
ket suicide
Chi compra cani di razza non ama gli animali, ama solo se stesso e l’immagine modaiola che vuole trasmettere. Se amate realmente i cani, adottateli dal canile o prendeteli dalla strada.
{ "items": [{ "data_inizio": "2014/12/01", "data_fine": "2014/12/16", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Andria/cornice/img/zoo-skin-2.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/zoomarketssrl.corato?fref=ts", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#fff", "top":"170" }] } { "items": [ { "data_inizio": "2014/12/08", "data_fine": "2014/12/15", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Ruvo%20di%20Puglia/overlay/img/AROMI-E-SAPORI.jpg", "href_immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/banner/Link/Corato/AROMI-E-SAPORI.jpg", "attivo":"si" } ] }
Chiudi Non visualizzare di nuovo