mercoledì 12 settembre 2012 Attualità
Il progetto è pronto, ma il patto di stabilità per ora ne blocca l'esecuzione

Barbaschello, il progetto di riqualificazione è pronto ma bloccato dal patto di stabilità

Il Comune risponde così alla denuncia degli abitanti del "Barbaschello", quartiere della periferia cittadina in cui non mancano sporcizia, degrado e scarso controllo

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
Gli abitanti del Barbaschello: «Noi dimenticati»
- Gli abitanti del Barbaschello: «Noi dimenticati» © CoratoLive.it

Il progetto è pronto, ma il patto di stabilità per ora ne blocca l'esecuzione.

Il Comune risponde così alla denuncia degli abitanti del "Barbaschello", quartiere della periferia cittadina in cui da tempo imperversano sporcizia, degrado e scarso controllo.

«Nell’ambito della serie di opere di riqualificazione del rione - afferma il sindaco Luigi Perrone - il Comune predispose un organico progetto, regolarmente approvato e finanziato, di sistemazione e manutenzione dell’area in cui si incrociano via Barbaschello e via Colonna, d’intesa con lo Iacp, l'Istituto Autonomo Case Popolari di Bari.

Tuttavia, a seguito del sopraggiungere dei rigidi vincoli del patto di stabilità, non è stato momentaneamente possibile cantierizzare l’opera.

In ogni caso - conclude Perrone - è fermo impegno dell’Amministrazione Comunale portare a realizzazione quelle opere di riqualificazione della zona, non appena si verificheranno le condizioni giuridiche per poterlo fare».

Commenta la notizia

Non verranno convalidati i commenti che:

  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
10 Commenti
il 12 settembre 2012 alle 20:29
Francesco Sciscioli
Egr. Sig. Sindaco, leggendo questa sua dichiarazione viene molto da ridere a crepapelle! Innanzitutto perchè con tale dichiarazione ha smentito alla grande ledichiarazioni rilasciate dal SUO Assessore ai Lavori Pubblici Ignazio Salerno e poi perchè, mi scusi, ma questo patto di stabilità DEVE VALERE ANCHE PER IL CENTRO STORICO!!! Le periferie sono in completo degrado! Perchè eseguire i lavori a Piazza C.Battisti, lavori superflui, e non convogliare quei soldi per la zona in questione? Soldi, come Lei ammette, già stanziati da tempo? Come Lei dice, con un progetto già esistente? (Cosa che smentisce ancora l’Assessore Salerno?) Le priorità sono solo Teatro, Piazze del Centro e Centro Storico? Come dicono a Napoli, Sig. Sindaco, " CA’ NESCIUN’ E’ FESS!!!" Condizioni giuridiche? Questa Amministrazione? Ma se il suo mandato stà per scadere! Bando alle chiacchiere! Qui VOGLIAMO I FATTI!!! CONCRETI!!! E...SUBITO!!! BASTA AD ASPETTARE!!!
il 12 settembre 2012 alle 19:03
nonno salvo
Ma questa sporcizia da dove viene? Gli abitanti della zona potrebbero mettersi d’accordo e sgrossare il più della sporcizia. Il comune, sicuramente, deve mandare subito l’Asipu e far pulire la zona.
il 12 settembre 2012 alle 18:47
franco dacorato
ma quale patto e patto- ma quale fermo l’impegno- anzi è proprio così " è fermo del tutto fermo...." sia l’impegno che i fondi per le opere "promesse" chiacchiere e basta-
il 12 settembre 2012 alle 18:41
tutto vero
è solo questione di scelta. al sindaco del rione barbaschello non gli interessa un fico secco. a lui interessano il palazzo gioia per fare il centro culturale? il teatro per fare le feste, i pavimenti nuovi anche se non necessari, i parcheggi interrati tipo quelli negli USA, le piste ciclabili fai da te, tutti incarichi per l’esterno per avere una grande fama tipo quella di Federico secondo, che faceva i castelli ma non faceva le strade. un giorno a Corato tutto ciò sarà ricordato come storia, e chissà se sarà equiparato agli altri federico secondo oppure Nerone.
il 12 settembre 2012 alle 14:51
Alberto Lupo
Sindaco, ma credi che tutti i coratini c’hanno l’anello al naso? Qualcuno si, ma non tutti. Eddai, ammetti che per voi non e’ una priorita’ perche non la vede nessuno! Su ancora un po’ di pazienza e tra 6 mesi sara’ tutto finito.
il 12 settembre 2012 alle 14:24
nunzio livrieri
ma quale patto di stabilita’, il vero problema e’ il controllo del territorio (manca addirittura nel centro storico dove ne combinano di cotte e di crude senza che nessuno intervenga); e poi, qualcosa si puo’ fare anche in economia, risparmiando in spese superfue e quantaltro. Quando si vuole tutto si fa, il resto, sono solo.........chiacchiere (stavo x dire solo canzonette, come una nota canzone)
il 12 settembre 2012 alle 12:21
no rip
Per il sindaco è sempre colpa degli altri. La questione palazzetto dello sport è colpa degli altri, i ripetitori al campo sportivo sono sorti per colpa degli altri, Corato si allaga ed è colpa degli altri, questione Barbaschello colpa del patto di stabilità...
il 12 settembre 2012 alle 12:01
nik nik
Egregio Sindaco sappiamo benissimo cosa intende LEI per riqualificvazione delle periferie "realizzare nelle aree libere ulteriori volumi di fabbricati" vedasi progetto di riqualificaione della 167 Via sant’Elia, di prossima attuazione, che prevede un certo numero di fabbricati nell’area antistante la scuola De Gasperi , Tattoli e la scuola d’infanzia, ivi compreso la realizzazione di un palazzina dii case popolari nell’attuale isola ecologica, tra le tre scuole. Bella riqualificazione di una zona ad alta densità abitativa!
il 12 settembre 2012 alle 09:11
cittadino 2009
Sarebbe molto utile ricevere dal sindaco la risposta per quanto attiene l’area Fi compresa tra via gigante, via andria e strada di collegamento tra via nazionale e via andria, dove dovrebbe sorgere la nuova chiesa. Vorrei sapere se sono previste aree verdi (piazze, giardini ecc) visto che il quartiere è privo completamente di spazi per bambini ed ora che c’è la possibilità di realizzarle.........
il 12 settembre 2012 alle 08:24
Nunzio Calò
Ma quale patto di stabilità! Manda un paio di spazzini e un muratore almeno!
{ "items": [{ "data_inizio": "2014/12/01", "data_fine": "2014/12/16", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Andria/cornice/img/zoo-skin-2.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/zoomarketssrl.corato?fref=ts", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#fff", "top":"170" }] }