venerdì 20 luglio 2012 Attualità
La FAS propone

Superare la crisi investendo su risorse umane e tecnologia

L'azienda produttrice di pannolini per bambini e assorbenti per signora decide di affrontare la crisi combattendola con le armi più difficili

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
Un'impiegata dell'azienda Fas
Un'impiegata dell'azienda Fas © n.c.

Innanzi al dilagare della parola crisi,  esistono esempi positivi tra le nostre aziende che cercano e trovano il modo per superare la contingenza.

A Corato, la FAS S.p.A., è una di questi esempi.

L'azienda produttrice di pannolini per bambini e assorbenti per signora pur avvertendo la crisi decide, di affrontarla combattendola con le armi più difficili: l’investimento sull’uomo, le sue capacità e sulle tecnologie produttive.

Nonostante la crisi l’azienda ha iniziato da circa un anno un percorso di crescita e di riorganizzazione interna ed esterna, con l’obiettivo di essere pronta alle nuove richieste ed esigenze del mercato. Per proporsi in maniera competitiva ed innovativa serve lavorare prima di tutto sui cervelli e sulle competenze del proprio personale, offrendo un concreto contributo per la crescita professionale: «Il primo passo del nostro processo di rivoluzione aziendale è stato quello di rendere più produttivo e qualificato il nostro personale: abbiamo promosso corsi di formazione ai nostri dipendenti per il miglioramento della loro formazione e preparazione».

Le difficoltà non hanno scoraggiato l’azienda ad intraprendere un progetto volto al miglioramento tecnologico e la produzione dei propri prodotti. Un nuovo impianto per la produzione di pannolini (prodotto da un’azienda rigorosamente italiana) è stato acquistato, garantendo così attraverso l’utilizzo di altissime tecnologie (che riducono il consumo di energia elettrica e migliorano la sicurezza) di proporre un articolo migliore da un punto di vista qualitativo con un notevole incremento di produttività, che garantirà l’80% in più della produzione.
Un dato e un’esigenza fondamentale, che consentirà alla FAS S.p.A. di proporsi ai mercati europei e non oltre a quello italiano. Il nuovo pannolino sarà sul mercato prima della fine del 2012 con un nuovo packaging, in linea con le esigenze attuali dei consumatori.

Ma non è tutto: per gestire presunti fatturati in incremento l’azienda ha migliorato la movimentazione delle materie prime e la gestione dei prodotti finiti attraverso l’ampliamento dell’opificio destinato alla logistica del prodotto finito e ad uffici amministrati e commerciali. 2.000 metri quadri di superficie di nuova costruzione dove sarà a breve impiantato un impianto fotovoltaico per la produzione di energia da utilizzare per il proprio fabbisogno.

«Questo investimento è il frutto della nostra politica – conclude Francesco Squeo - che è consistita prima nella riorganizzazione interna e poi nell’investimento in impianti ad alta tecnologia. Infatti non abbiamo pensato ad una crescita solo relativa alle tecnologie, ma anche del nostro personale, della nostra rete vendita, delle risorse umane e della comunicazione. Per combattere la crisi bisogna proporsi con nuove idee. La nostra speranza grazie a questi investimenti è una migliore penetrazione nel mercato italiano e l’avere tutte le carte in regola per poterci presentare al mercato estero europeo e non, spesso molto rigido in termini di efficienza, alta qualità e competitività. Il traguardo è l’eccellenza. Se saremo bravi a raggiungere questi obiettivi il mercato ci premierà. Auspichiamo anche una collaborazione delle istituzioni, elemento fondamentale per la crescita e il sostegno all’economia».

Commenta
{ "items": [{ "data_inizio": "2014/01/02", "data_fine": "2014/01/13", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/onlicom-cornice.jpg", "href_immagine": "http://www.onlicomstaff.com", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#ffffff", "top":"180" }] }