“HAPPY…FANIA” La befana dona libri ai bambini

Vito De leo LiveYou - Attualità
Corato - mercoledì 03 gennaio 2018

“HAPPY…FANIA - La befana dona libri ai bambini” è il titolo dell’evento pubblico promosso dal Forum degli Autori di Corato, in collaborazione con la libreria SECOPSTORE, che avrà luogo il 5 gennaio, dalle ore 17 alle ore 21, presso l’androne del palazzo Lastella, sito in C.so G. Garibaldi, 23, in cui saranno donati dei libri per bambini e per ragazzi.

A questo proposito penso di fare cosa gradita a tutti gli adulti che li accompagneranno e a quanti leggeranno i seguenti suggerimenti pubblicati il 25 settembre 2016 dallo scrittore Roberto Russo in Mondolibri.

.Come promuovere la lettura nei bambini

Promuovere la lettura nei bambini: 10 consigli pratici

Leggere è bello, lo sappiamo bene. Ma, almeno stando ai dati, in Italia non siamo poi così tanti ad avere tale passione. La lettura è ancora oggi associata ai «doveri scolastici» e questo la penalizza. Per questo, promuovere la lettura nei bambini può rivelarsi una soluzione vincente. Saranno loro, infatti, le donne e gli uomini del futuro e magari potranno cambiare la mentalità in questo nostro Paese.

Ma come fare per promuovere la lettura nei bambini? Ecco alcuni consigli messi a punto dalla Brain International School.

10 consigli per promuovere la lettura nei bambini

  1. Libertà di scelta. Il bambino ha una propria capacità critica e lo si deve lasciare libero di scegliere i libri che vuole leggere. L’imposizione è una pessima idea quando si parla di «promozione della lettura». Se da un lato è altamente consigliabile proporre ai bambini libri che alimentino la loro curiosità, dall’altro obbligarli a leggere un determinato titolo (come anche vietarlo) non è affatto una buona soluzione
  2. Non imporre la lettura. È importante giocare con le ricompense per incentivare la lettura. Obbligare i bambini a leggere avrà come effetto solo che loro arriveranno a odiarla e non certo a considerarla come un passatempo o un hobby da coltivare.
  3. Concepire la lettura come un gioco. Il problema di fondo è che i libri spesso sono relazionati al mondo della scuola. Leggere, invece, dev’essere un atto libero e piacevole. Per questo è importante mostrare ai piccoli il volto amabile e scherzoso dei libri e far sì che siano loro stessi a muoversi nel mondo dei libri.
  4. Leggere in spazi che favoriscano la creatività. Per leggere con i bambini meglio cercare luoghi che stimolino l’immaginazione. Le biblioteche sono uno spazio idoneo per leggere. Non dimentichiamo anche parchi e altri spazi aperti in cui si può leggere. Sempre in compagnia dei genitori, naturalmente.
  5. Stabilire una routine quotidiana per fare in modo che il bambino abbia voglia di leggere. Non imporgli, quindi, un’ora di lettura, ma organizzare la giornata in modo che i bambini stessi si ritaglino uno spazio per leggere.
  6. Aprire le porte alla lettura digitale. Smettiamola con le «guerre sante» e approfittiamo delle molteplici possibilità che offrono tablet e smartphone, con i libri interattivi, per esempio. Dobbiamo adeguarci alle nuove tecnologie perché sono il mondo in cui i piccoli crescono ed escludere a priori la lettura da questi ambiti è miope.
  7. Promuovere lo svago. Potrebbe essere utile scardinare l’idea che leggere sia un’attività solitaria. Fare una passeggiata in un determinato posto per leggere (per esempio: andare in un bosco e leggere una storia proprio sui boschi) oppure passare un po’ di tempo tutti insieme sul divano per leggere: piccoli gesti utili tanto ai piccoli quanto agli adulti perché promuovono la lettura come occasione di relax.
  8. Interessarsi alle loro letture. Mostrare interesse per quanto leggono i più piccoli è un modo per promuovere la lettura, perché i bambini si sentono apprezzati per quello che fanno.
  9. Stimolare la loro immaginazione esortandoli a scrivere le loro storie. Con la lettura l’immaginazione cresce e il modo migliore per canalizzare tutto questo fermento è far sì che i piccoli scrivano. In questo modo, inoltre, i bambini miglioreranno anche la grammatica e l’ortografia, il che non guasta mai.
  10. L’esempio è il miglior modo per promuovere la lettura nei bambini. I bambini cercano esempi di comportamento e per primi guardano ai loro genitori e a quanti vivono in casa con loro. Se gli adulti leggono, lo faranno senza dubbio anche i bambini.
Altri articoli
Gli articoli più commentati
Gli articoli più letti