Sagra del fungo cardoncello 2016

XIII Sagra del fungo cardoncello

Ruvo di Puglia
dal 11 novembre 2017 al 12 novembre 2017 alle ore 10:00

Fervono in città i preparativi per l'imminente due giorni dedicata al re indiscusso dell'Alta Murgia. Ecco tutto quello che c’è da sapere per godersi al meglio la tappa ruvese della kermesse

Indirizzo Via Vittorio Veneto, 44

XIII Sagra del fungo cardoncello
RuvoLive.it © RuvoLive.it

Messe da parte – almeno per il momento – le polemiche, fervono in città i preparativi per l’imminente due giorni interamente dedicata alla Sagra del fungo cardoncello, prevista a Ruvo di Puglia sabato 11 e domenica 12 novembre.

Il programma completo

Grande apertura di programma l’11 novembre alle 10 nella piazzetta antistante l’infopoint in via Vittorio Veneto 44, con l’annullo filatelico dedicato all’evento. Per chi fosse interessato, si replica il giorno successivo alla stessa ora.

Si prosegue, sempre sabato mattina alle 10.30, con il convegno a palazzo Caputi dal titolo “Sagra del fungo cardoncello 2017: con la sagra turismo e agricoltura sostenibili”.

L’apertura degli stand enogastronomici nel centro storico è prevista alle 16.30. In particolare, in piazza Le Monache, a partire dalle 18.30, sono in programma le degustazioni a cura della Pro Loco in collaborazione con l’istituto alberghiero di Molfetta. Saranno a disposizione anche prodotti senza glutine, grazie alla presenza dell’Associazione italiana celiachia (Aic) Puglia onlus.

Ben tre i concerti di musica popolare della giornata. Alle 19.30 in piazza Le monache, esibizione del gruppo “I briganti della Maiella” di Scafa, in provincia di Pescara. Alle 20.30, in piazza Matteotti, performance dei salentini “I trainieri”. Alla stessa ora, in largo Cattedrale, provenienti da Fragagnano, in provincia di Taranto, ci saranno invece i “Mandatari”.

Domenica 12 novembre alle 8 partiranno da via Vittorio Veneto la passeggiata letteraria “Terra sassi e fili d’erba” a cura dell’associazione culturale In folio in collaborazione col Gruppo speleologico ruvese (prenotazione obbligatoria allo 080.3615419 o allo 080.3628428); e da largo Cattedrale “Cardoncello in bike”, un itinerario sui sentieri del fungo pensato dall’asd Talos (per informazioni 347.7250801 oppure 338.6882091). Alle 9 in piazza Matteotti appuntamento col “Cicloturismo su strada” dell’Avis bike (per info 349.1987683).

La mattinata continua alle 10 a palazzo Caputi con l’incontro di avvicinamento all’olio extravergine di oliva tenuto dal dottor Alfredo Marasciulo e organizzato dall’elaiopolio cooperativo della riforma fondiaria “Il Rosone”. Alla stessa ora, in piazza Matteotti, verrà lanciato un pallone aerostatico a cura della ditta “Biagio Di Rella”.

Per quanto riguarda l’intrattenimento, a partire dalle 18 il centro storico sarà allietato dalle esibizioni itineranti dei gruppi folk “Lapecheronza” di Ruvo e “Skarìa” di Deliceto, in provincia di Foggia. Alle 18.30, in piazza Le monache, concerto di musica popolare dei rutiglianesi “Storie del vecchio sud”.

Gran finale alle 20 in piazza Matteotti con le fontane danzanti dello spettacolo “Acqua e fuoco” dell’azienda Viorica di Sant’Angelo (Forlì-Cesena).

Le visite guidate

In occasione della XIII edizione della Sagra, la Pro Loco organizza visite guidate, tour e percorsi esclusivi pensati per ammirare da punti di vista insoliti i monumenti della città, scoprirne le curiosità e apprezzare nei dettagli le opere che ne fanno parte.

Sabato (alle 16, 17.30 e 18.30) e domenica (alle 9.30, 10.30, 11.30, 16, 17.30 e 18.30) le guide turistiche dell’associazione proporranno un itinerario nei siti di maggior interesse: museo nazionale Jatta, pinacoteca comunale di Arte contemporanea, cattedrale e grotta di San Cleto. La visita terminerà davanti alla Torre dell’orologio, consentendo a chi lo vorrà di raggiungere il terrazzino panoramico da cui è possibile affacciarsi restando affascinati dagli scorci mozzafiato sul centro storico, fino a riconoscere Castel del Monte e spingere lo sguardo sulla costa adriatica.

Il punto di ritrovo è fissato un quanto d’ora prima dell’inizio della visita nella piazzetta antistante l’infopoint turistico in via Vittorio Veneto 44. La prenotazione è obbligatoria. Gli orari sono stati predisposti per permettere le visite nel modo migliore e non frettoloso. Per info: Pro Loco Ruvo di Puglia 080.3615419, infopoint turistico 080.3628428 oppure prolocoruvodipuglia@libero.it.

La viabilità e le limitazioni al traffico

Allo scopo di consentire il regolare svolgimento della manifestazione, il Comune e il Comando di Polizia municipale hanno disposto una serie di restrizioni per quanto concerne la circolazione dei veicoli nell’area interessata.

In particolare, dalle 16 a mezzanotte di sabato e dalle 7 del giorno successivo fino alle 13 di lunedì, è istituito il divieto di sosta con rimozione forzata in via Fornello, via Rosario, piazza Menotti Garibaldi e piazza Le monache.

Saranno inibiti transito e sosta dalle 15 a mezzanotte di sabato e dalle 9 a mezzanotte di domenica nell’intero nucleo antico, così come perimetrato da corso Carafa, corso Gramsci, corso Giovanni Jatta e corso Cavour, e nelle piazze principali (Matteotti, Cavallotti, Bovio e Dante).

Gli organizzatori invitano i visitatori ad anticipare l'arrivo a Ruvo di Puglia per vivere la kermesse anche il sabato pomeriggio e la domenica mattina, evitando le file e cercando i parcheggi indicati agli ingressi della città.

Le aree destinate alla sosta degli autoveicoli si trovano in via De Filippo (nei pressi di via Terlizzi vicino al supermercato Dok); viale Cristoforo Colombo (zona palazzetto dello Sport); Via Volta (Zona via Corato, di fronte al liceo “Orazio Tedone”); zona pineta comunale.

I pullman turistici possono far scendere i passeggeri davanti al museo Jatta in piazza Bovio 35 e parcheggiare gratuitamente nel piazzale della Cantina di Ruvo di Puglia in viale Madonna delle Grazie.

Chi arriva in camper può parcheggiare nelle aree attrezzate di via Minghetti (zona supermercato Dok) e via Scarlatti (angolo viale Cristoforo Colombo), accordandosi preventivamente con l’associazione “CamperRuvo” (contatti 329.3149868 oppure info@camperuvo).

Gli ingressi saranno disciplinati dalle Forze di Polizia e dal personale delle associazioni di volontariato, facilmente riconoscibili dalle divise.

Debutta inoltre quest'anno in via sperimentale una navetta di collegamento tra i parcheggi e il centro storico, patrocinata dalla Pro Loco e curata dal Gruppo Crocetta srl. Si tratta di un trenino bianco e rosso, composto da una motrice e due vagoni per un totale di 50 posti.

Il trenino-navetta servirà l’area parcheggio di via De Filippo, con corse a partire dalle 17, che effettueranno il percorso attraverso via Angela Fenicia (con fermata all’incrocio con via Renato dell’Andro, nei pressi di piazza Don Tonino Bello), via Giovanni Verga, via Aldo Moro e piazza Bovio. Per usufruirne, è necessario versare un contributo direttamente nell’area parcheggio, oblazione che coprirà parzialmente i costi vivi del servizio. I passeggeri potranno avvalersi del trenino anche per ritornare nell’area parcheggio fino alle 21, recandosi davanti alla fermata di piazza Bovio nei pressi della sede dell’associazione Sporting club Ruvo.

Al cinemaVedi tutti