Giornata mondiale della poesia, un’edizione dedicata a Vinci Verginelli

Corato
il 21 marzo 2017 alle ore 18:30

Si ritornerà a parlare di un coratino, insigne professore di lettere classiche, nonché amante dell’arte, studioso dell’ermetismo e impareggiabile librettista delle opere del grande Maestro Nino Rota

Indirizzo Palazzo di Città

Giornata mondiale della poesia, un’edizione dedicata a Vinci Verginelli
n.c. © n.c.

Una serata speciale in cui, attraverso la straordinaria figura del grande poeta coratino Vinci Verginelli, la poesia verrà celebrata nella sua bellezza e importanza. Ad organizzare l’iniziativa sono la casa editrice Secop, le Associazioni culturali Fos e Prof. Cataldo Leone, con il Patrocinio del Comune di Corato.

L’appuntamento è per il 21 marzo, giornata mondiale della poesia, alle 18.30, nella sala verde. A moderare l’incontro saranno le docenti Raffaella Leone e Monica Tommasicchio. Parteciperanno i professori Grazia Calvi, Vito Di Chio, Giovanni Romano, i poeti Angela De Leo, Zaccaria Gallo, i giovani artisti Luigi Quercia e Serena Mattia.

Si ritornerà a parlare dell’insigne professore di lettere classiche, nonché amante dell’arte, studioso dell’ermetismo e impareggiabile librettista delle opere del grande Maestro Nino Rota. Questa volta però di Vinci Verginelli saranno messe in risalto la sua poetica: si trarrà spunto dal prezioso volume di ricerca a lui dedicato “Vinci Verginelli, una vita per la poesia, la scuola e la cultura”. Il libro, edito dalla Secop, è a cura dei professori Enzo Tota e Vito Di Chio, una sorta di viaggio confronto tra la sua poesia, la poesia classica e quella contemporanea.

Il percorso si snoderà tra letture, interventi, musica e canzoni, grazie all’alternarsi di più contributi.

«Sarà l’occasione per sottolineare la forza trasversale e mondiale del linguaggio poetico, che scompagina i compartimenti stagni della rigida divisione del sapere in discipline, perché ha a che fare con l’essenza del pensiero simbolico dell’uomo, proprio perché la poesia si nutre di realtà per guardare con occhi sempre nuovi e diversi ai mille e più di mille volti della realtà stessa, per trascenderla e sublimarla, ma anche semplicemente cantarla e vivificarla» spiegano gli organizzatori.

Al cinemaVedi tutti